sabato 30 luglio 2016

RECENSIONE Ti prego lasciati odiare

Buon sabato readers! 
Finalmente il weekend inizia anche per me...ma prima di andare a far baldoria, voglio parlarvi dell'ultimo libro che ho letto, Ti prego lasciati odiare di Anna Premoli. 


Titolo: Ti prego lasciati odiare 
Autore: Anna Premoli 
Casa editrice: Newton Compton
Pagine: 318
Costo: 9,90€ 

Jennifer e Ian si conoscono da sette anni e gli ultimi cinque li hanno passati a farsi la guerra. A capo di due team nella stessa banca d’affari londinese, tra di loro è da sempre scontro aperto e dichiarato. Si detestano, non si sopportano, e non fanno altro che mettersi i bastoni fra le ruote. Finché un giorno, per caso, sono costretti a lavorare a uno stesso progetto: gestire i capitali di un nobile e facoltoso cliente.E così si ritrovano a dover passare molto del loro tempo insieme, anche oltre l’orario d’ufficio. Ma Ian è lo scapolo più affascinante, ricco e ambito di Londra e le sue “frequentazioni” non passano mai inosservate: basta un’innocente serata trascorsa in un ristorante, per farli finire sulla pagina gossip di un noto quotidiano inglese. Lei è furiosa: come possono averla associata a un borioso, classista e pallone gonfiato come Ian? Lui è divertito, ma soprattutto sorpreso: le foto con la collega hanno scoraggiato tutte le sue assillanti corteggiatrici. E allora si lancia in una proposta indecente: le darà carta bianca con il facoltoso cliente se lei accetterà di fingersi la sua fidanzata. Sfida accettata e inizio del gioco! Ben presto però, quello che per Jennifer sembrava uno scherzo, si rivela più complicato del previsto e un bacio, che dovrebbe far parte della messa in scena, scatena brividi e reazioni del tutto inattesi…
Ho deciso di leggere questo libro dopo aver terminato il romanzo della Armentrout, un libro dal tema molto forte e toccante, e mi serviva un po' di allegria e ormai sapete che sono in fissa con i libri della Premoli! 
Purtroppo questo libro, a differenza dei due che ho letto precedentemente, non mi ha convinta molto, e ci sono rimasta male perché in molti reputano che questo sia il suo miglior libro e avevo quindi molte aspettative. 

La storia di per se è molto carina, due persone che provengono da mondi diversi ma caratterialmente molto simili, talmente simili che sono perennemente in contrasto tra loro e le litigate sono famose nell'ufficio in cui lavorano, sarà però un facoltoso e importante cliente della banca a costringerli a lavorare insieme e per giunta a stretto contatto. 
Avere al suo fianco Jennifer darà ad Ian un po' di spazio dalle ragazze che mirano a diventare sua moglie, essendo lo scapolo più ambito della città, così le propone di essere la sua ragazza per finta...ma tanto finta non sarà, diciamo che sappiamo come andrà a finire. 

Ci sono molte pagine divertenti, soprattutto gli incontri tra le due famiglie, ricca e snob quella di Ian, anticonformista quella di Jennifer, che mi ha ricordato un po' la storia di Dharma e Greg ( da brava appassionata di serie TV), ma il problema non è la storia, ma i personaggi non mi hanno convinta. 
L'autrice scrive spesso dei sentimenti contrastanti dei protagonisti, a volte questi si somigliano anche un po', ricorrente è l'alzata del sopracciglio del personaggio maschile, ma a differenza degli altri romanzi in questo non ho trovato la stessa magia, in Come inciampare nel principe azzurro li ho amati, in particolare Mark, mentre in questo non mi hanno catturata, soprattutto non mi ha assolutamente coinvolta Jennifer, l'ho trovata davvero antipatica e a tratti superficiale con il suo modo arrogante di giudicare le persone solo dal vestito o dalla macchina che guidano.  
Ian invece, anche se fastidiosamente perfetto, mi ha fatto tenerezza, per quanto si impegnasse per far capire a Jennifer i suoi veri sentimenti puntualmente veniva respinto, leggere la parte in cui lei rifiuta di uscire con lui per andare ad un appuntamento al buio mi ha fatto ribollire il sangue! 
L'odio tra i due mi è sembrato a volte immotivato, e anche un po' forzato in alcuni punti,  facendomi perdere un po' l'interesse e ammetto di essere arrivata un po' a rilento alla fine. 


"Mi sento in dovere di dirti che è decisamente meglio farsi spezzare il cuore che tenersi sempre lontano dal vero amore"

Comunque lo stile di Anna Premoli continua a piacermi e non ho intenzione di smettere di leggere i suoi romanzi, anzi dovrò assolutamente recuperarli, il prossimo sarà L'importanza di chiamarti amore, speriamo presto! 

E voi cosa ne pensate? Lo avete letto? Vi aspetto nei commenti 😘

venerdì 29 luglio 2016

5 COSE CHE...5 CLASSICI DA LEGGERE ALMENO UNA VOLTA NELLA VITA

Buonasera readers! 
Anche se un po' in ritardo eccomi qui! Sono giorni impegnativi ma non potevo perdere questo appuntamento con 5 COSE CHE...


La rubrica ideata da Twins Books Lovers, ogni venerdì, ogni partecipante deve scrivere una lista di cinque cose su un argomento legato al mondo dei libri, cinema e serie tv. Se volete partecipare, saperne di più e iscrivervi << QUI >>trovate il post di presentazione.



Il tema di oggi è: 

5 CLASSICI DA LEGGERE ALMENO UNA VOLTA NELLA VITA 
Appena ho letto il tema ho pensato...solo 5?! Cercherò di fare una selezione...🤔

ORGOGLIO E PREGIUDIZIO di Jane Austen 



Poteva mancare? Assolutamente no! 
Un classico da leggere e rileggere. I protagonisti, la storia, l'ambientazione e i dialoghi lo rendono davvero unico! 








JANE EYRE di Charlotte Bronte



Credo sia un romanzo stupendo, da leggere almeno una volta nella vita. La storia è affascinante, ricca di sentimento, e la protagonista è così determinata ma allo stesso capace di amare tantissimo da non poterla dimenticare facilmente.







IL FU MATTIA PASCAL di Luigi Pirandello


Oltre alla storie in se, ciò che a mio avviso lo rende particolare, è la capacità di Pirandello di analizzare e descrivere le sfaccettature dell'individuo.








EMMA di Jane Austen


Tutti i romanzi della Austen dovrebbero essere letti, ma dovendo sceglierne un altro, questo credo sia indicato. Lo stile e l'ironia sono quelli, ma Emma è un personaggio un po' diverso...o si ama o si odia!








IL RITRATTO DI DORIAN GREY di Oscal Wilde


Non si può non leggerlo! Secondo me è un vero capolavoro. Grazie alle descrizioni, ai personaggi e all'analisi della natura dell'anima umano qui siamo davanti un romanzo filosofico da non perdere!








Quali sono i vostri 5 classici da leggere assolutamente? Vi aspetto nei commenti, lasciatemi il link e passerò a trovarvi con piacere! ☺️

mercoledì 27 luglio 2016

W W W WEDNESDAY #12

Buongiorno readers!
Oggi riesco a scrivervi per un pelo...ho avuto una giornata pienissima ma non potevo rinunciare al W W W WEDNESDAY!

What are you currently reading?


Diciamo che proprio in lettura non è...ma mi sta aspettando! L'ho visto su amazon e non ho resistito! 

What are you recently finish reading?


 

Notti insonni questa settimana...! Il problema è che ti amo è stata una bella lettura con temi molto interessanti, QUI potete trovare la recensione se vi va. Dopo una lettura molto impegnativa ho volute leggere qualcosa di allegro e simpatico, e chi meglio della Premoli? Cercherò di pubblicare presto una recensione.  

What do you think you'll read next?



Quanta indecisione! Questa è la mia espressione mentre continuo ad acquistare nuovi libri!

Quali sono invece i vostri www? Scrivetemi nei commenti, anche se in ritardo passerò molto volentieri! 😘



lunedì 25 luglio 2016

L'IDENTIKIT: MR DARCY, Orgoglio e pregiudizio

Buonasera readers!
Come sta andando questo lunedi? Vi state godendo le vostre ferie oppure anche voi, come me, attendete agosto?
Comunque oggi, in pausa dal lavoro, stavo cercando disperatamente di convincere una mia collega a leggere Orgoglio e Pregiudizio, e mentre osannavo Darcy mi è venuta in mente una nuova rubrica da pubblicare qui sul blog, per il titolo ringrazio Francesco, il mio ragazzo che mi aiuta sempre nei miei momenti di bassa creatività 😁....rullo di tamburi.... L'IDENTIKIT !!
In questa rubrica vi descriverò un personaggio appartenente al mondo dei libri, uno di quelli da amare pazzamente o da odiare assolutamente!

Per l'inaugurazione ho deciso di parlarvi proprio di Mr Darcy!

Fitzwilliam Darcy, o meglio Mr Darcy è il protagonista maschile del noto romanzo di Jane Austen, Orgoglio e Pregiudizio.
Nato a Pemberley nel Derbyshire, della sua famiglia sappiamo poco, oltre alla sorella Georgiana conosciamo sua zia Lady Catherine de Bourgh.
Nel romanzo viene descritto come un uomo molto attraente e molto ricco, dalla figura alta e dai bei lineamenti.
Molto colto e intelligente, è anche una persona fortemente orgogliosa e riservata, anzi nel romanzo lo si definisce quasi asociale, infatti in molti nutrono una certa antipatia nei suoi confronti trovandolo austero e superbo, tra i suoi pochi estimatori troviamo Charles Bingley che lo reputa  un amico fedele e un uomo onesto con alti principi morali.

"Non so dimenticare presto, come dovrei, le sciocchezze e i mancamenti degli altri nè le offese fatte a me. I miei sentimenti non si esaltano al minimo sforzo che si faccia per metterli in moto. Il mio carattere potrebbe esser detto un carattere risentito."

Mr Darcy si ritroverà presto a combattere con il suo modo di essere e con il suo orgoglio di classe in quanto si innamora di Elizabeth, appartenente ad una famiglia più modesta, e verrà messo a dura prova dal secco rifiuto della ragazza alla sua, diciamocelo, orrenda proposta di matrimonio.

Signorina Elizabeth. Ho lottato invano, non c'è rimedio. I mesi passati sono stati un tormento. Sono venuto a Rosings con lo scopo di vedervi... dovevo vedervi. Ho lottato contro la mia volontà, le aspettative della mia famiglia, l'inferiorità delle vostre origini, il mio rango e patrimonio... Tutte cose che voglio dimenticare e chiedervi di mettere fine alla mia agonia"

Ma dietro questo suo modo burbero c'è molto altro, infatti con il tempo si rivela un uomo onesto e generoso, e cercherà di correggere i propri errori, mettendo da parte il famigerato orgoglio e dichiarandosi, questa volta, in maniera molto più convincente. 

Se i vostri sentimenti sono gli stessi di Aprile ditelo ora. Il mio affetto ed i miei desideri sono immutati. Ma una Vostra parola mi farà tacere per sempre. Se invece i Vostri sentimenti fossero cambiati devo dirvelo… Mi avete stregato anima e corpo e Via amo, Vi amo, Vi amo e d'ora in poi non voglio più separarmi da voi "

Il capolavoro di Jane Austen è stato adattato numerose volte in versione cinematografica e televisiva. Tra tutte scelgo due adattamenti:
Nel 1995 Colin Firth lo interpreta nella miniserie britannica, e nonostante l'attore fosse un po' scettico noi non ci possiamo assolutamente lamentare del risultato!

 

    


Nel 2005 invece nei suoi panni troviamo Matthew Macfadyen, non so...mi da l'impressione del tipo burbero e austero ma non mi convince molto...




Cosa pensate di questo personaggio? Lo avete amato oppure odiato? Io l'ho odiato le prime pagine ma poi... *_* Vi aspetto nei commenti!





domenica 24 luglio 2016

RECENSIONE Il problema è che ti amo

Buon pomeriggio e soprattutto buona domenica!
Come vi state godendo questa caldissima giornata di luglio? 
Per me tra poco un bel tuffo rinfrescante!  
Ma prima voglio lasciarvi le mie impressioni sul libro che ho terminato da poco, Il problema è che ti amo di Jennifer L. Armentrout.


Titolo: Il problema è che ti amo
Autore: Jennifer L. Armentrout
Casa editrice: Nord
Pagine: 440
Costo: 14,37€


Da quattro anni, il silenzio è lo scudo che la protegge dal resto del mondo. Circondata dall’affetto dei nuovi genitori adottivi, Mallory Dodge ha cercato di superare i traumi del passato, di convincersi di non avere più bisogno di essere invisibile, ma le cicatrici dell’anima bruciano ancora e non le permettono di dimenticare. Ecco perché dover frequentare l’ultimo anno di liceo in una scuola pubblica, dove sarà costretta a uscire dal guscio, la terrorizza. Tuttavia è proprio a scuola che accade l’inaspettato: tra i suoi nuovi compagni c’è Rider Stark, l’unico raggio di sole nella sua infanzia da incubo, il ragazzo che in più di un’occasione l’ha protetta dalla violenza del padre affidatario. Rider però è cambiato: ha un atteggiamento arrogante, una pessima reputazione e pare che sia invischiato in una rete di cattive compagnie. Anche se, dietro quella maschera da sbruffone, Mallory riconosce ancora il suo eroe d’un tempo… un eroe per di più molto affascinante.
Eppure gli anni trascorsi lontano da Mallory hanno segnato profondamente Rider, che ben presto si troverà davvero nei guai. E Mallory sarà la sola a poter fare la differenza. Ma riuscirà a far sentire la propria voce e a battersi per il ragazzo che ama, o la paura la farà tacere per sempre?
È la prima volta che leggo un romanzo di questa autrice anche se ne ho molto sentito parlare, ho comunque deciso di leggere questo dopo aver letto la trama e ne sono rimasta decisamente sorpresa.

Mallory è la protagonista di questo libro, soffre di un disturbo post traumatico da stress, non parla quasi mai e ancora meno in pubblico, non ha genitori, per anni è stata in affidamento, tra famiglie affidatarie e case famiglia ed è stata vittima di maltrattamenti fisici e psicologici.
Ma Mallory non era sola in questa terribile situazione, in affidamento presso Mr Henry e Miss Becky, c'era anche Rider, un ragazzo della sua stessa età, disposto a tutto pur di proteggerla, che di notte le raccontava le favole, si preoccupava di farla mangiare e con il quale Mallory riusciva a parlare. Una notte accadde qualcosa di terribile e i due ragazzi sono stati costretti a separarsi.
Da quella notte le cose cambiano per Mallory, conosce Carl e Rosa, due medici che decidono di aiutarla e adottarla, ma da quella notte ha perso Rider e per anni non ha avuto sue notizie.
Per quattro anni Mallory ha lavorato su se stessa, è stata in terapia, ha studiato da privatista, si è aperta con i suoi genitori e finalmente decide di iscriversi al liceo, per poi proseguire gli studi all'università. Ed è proprio lì che incontra nuovamente Rider, bello, dannato e...fidanzato!
Ma nonostante tutto Rider non può fare a meno di Mallory e di stare ancora al suo fianco, di difenderla  esattamente come quando erano piccoli, ma Mallory è cambiata, e con il tempo si renderà conto che Rider nasconde qualcosa e che la sua vita non è quella che vuol farle credere.

Ciò che mi piace di questo romanzo è che la storia d'amore non è il centro del romanzo, ma c'è qualcosa di decisamente più complesso e toccante dietro. 
È la storia di una rinascita, Mallory e Rider hanno avuto una seconda possibilità, le ingiustizie e i soprusi hanno lasciato delle cicatrici indelebili ma nonostante tutto loro sono dei sopravvissuti e possono decidere come vivere questa nuova opportunità, purtroppo la vita non va mai come vorremmo, le cose cambiano, le vite si spezzano improvvisamente, a volte perdiamo tutto e non possiamo far nulla, se non andare avanti più forti di prima. 
Ho letto che, l'autrice ha ammesso di aver avuto molta difficoltà a scrivere di un argomento simile, e la capisco perfettamente. È difficile credere che al mondo possano esistere queste crudeltà, ed è difficile leggere determinati racconti, ma purtroppo è davvero così, ci sono realtà difficili in cui maltrattamenti e abusi sono radicati ed è difficile combatterli, e determinate situazioni portano conseguenze dure e durature, ma so che esistono tante brave persone, tanti Carl e Rosa che lottano e cercano di cambiare le cose, che aiutano chi non ha la possibilità di farlo e  che danno voce a chi ha paura. 
Ho conosciuto molte di queste persone, molte famiglie affidatarie che credono e amano ciò che fanno, che cercano di cambiare le cose e spero che non rimangano delle mosche bianche e siano un esempio per molti. 

"Non smettere mai di credere nell'amore"

Cosa posso dirvi ancora? Beh che non potete lasciarvelo scappare...fatemi sapere nei commenti cosa ne pensate! 😉


venerdì 22 luglio 2016

5 COSE CHE...5 SAGHE DA TERMINARE

Buongiorno e buon fine settimana!
O almeno spero per voi...per me sono giorni un po' pesantucci ma meglio non pensarci! E invece parliamo di 5 COSE CHE...


La rubrica ideata da Twins Books Lovers, ogni venerdì, ogni partecipante deve scrivere una lista di cinque cose su un argomento legato al mondo dei libri, cinema e serie tv. Se volete partecipare, saperne di più e iscrivervi << QUI >>trovate il post di presentazione.

Il tema di oggi è: 

5 SAGHE DA TERMINARE 
Aaargh tema difficilissimo per me...perché purtroppo non ne ho iniziate molte e tra quelle lette poche sono rimaste a metà, ma ci provo 😁

QUATTRO AMICHE E UN PAIO DI JEANS di Ann Brashares



 

Ho letto solo il primo dei quattro, ma gli altri sono in WL da non so quanto tempo...prima o poi li leggerò!


TUTTA COLPA DI NEW YORK di Cassandra Rocca


  


Ho letto, o meglio divorato i primi due e attendo di leggere il terzo...sono troppo curiosa! 

LA TRILOGIA DEL MONDO DI INCHIOSTRO di Cornelia Funke

  


Anche di questa trilogia ho letto solo il primo libro, ma gli altri due conto di leggerli presto! 

LA TRILOGIA DI HELSINKI di Minna Lindgren

 

Qui in realtà la mia lettura si è interrotta perché ancora il terzo non c'è ma conto di leggerlo appena sarà in libreria.

LE INDAGINI DI ROBERT LANGDON di Dan Brown

    

Non è proprio una saga, perché cambiano le avventure ma il protagonista è sempre lui, Robert Landgdon. Sono rimasta ferma al secondo ma vorrei leggere anche gli ultimi due...vedremo! 

Sono curiosa di sapere le vostre saghe da terminare! Scrivetemi nei commenti il link e passerò molto volentieri! 😘


mercoledì 20 luglio 2016

W W W WEDNESDAY #11

Buongiorno!
Come procede la vostra settimana? Io attendo le mie tanto e sospirate ferie! Vediamo un po' cosa ho combinato durante questa settimana con il W W W WEDNESDAY!!

What are you currently reading?


Dall'ultimo libro letto non ho avuto molto tempo per iniziare questo, sono solo alle prime righe per cui non posso dirvi come procede...ma sono fiduciosa!

What are you recently finish reading?


Beh cosa dire...bello bello ^_^ Somo sempre più affascinata dallo stile di Anna Premoli e non vedo l'ora di leggere anche altro. QUI potete trovare la recensione di questo libro

What do you think you'll read next?



Non lo so...come sempre d'altronde! Guardo e riguardo le cover in attesa di un segno...ma niente, sempre la solita indecisa!

Sono curiosa di leggere i vostri www...lasciatemi il link passerò con piacere! 😘


lunedì 18 luglio 2016

SERIE TV ADDICTED: Pretty little liars

Buon inizio settimana!
Oggi ho deciso, per la rubrica  




di parlarvi di una serie tv estiva che seguo da un po', PRETTY LITTLE LIARS  



In onda dal 2010 la serie è basata sull'omonima serie di libri scritta da Sara Shepard, pubblicata in Italia con il titolo di "Giovani, carine e bugiarde". 
Nel 2013 è stato prodotto uno spin-off intitolato Ravenswood, cancellato al termine della prima stagione.
Il 10 giugno 2014 la serie è stata rinnovata per una sesta e settima stagione; quest'ultima annunciata come conclusiva il 30 ottobre dello stesso anno.


Rosewood, Pennsylvania. La vita di un gruppo formato da quattro ragazze, Spencer Hastings, Aria Montgomery, Hanna Marin, ed Emily Fields, viene sconvolta dopo la scomparsa della loro "ape regina", Alison DiLaurentis. Un anno dopo, le quattro amiche che si erano divise si riuniscono quando tutte cominciano a ricevere messaggi da una persona misteriosa che si firma sempre con la lettera "A", che le minaccia di esporre i loro segreti più profondi, compresi quelli che pensavano che solo Alison conoscesse. In un primo momento, sospettano che sia Alison stessa, ma dopo che il suo corpo viene trovato, pensano che questa persona sia il suo assassino e iniziano a cercare indizi per poterla smascherare.


Questa serie è molto particolare, a partire dalla sigla, nella quale le quattro ragazze sono radunate intorno una bara facendo shhh con il dito, e subito ci fa intendere quale sia il tema centrale.  


È composta da sette stagioni, tutto ruota intorno il mistero di A, che oltre a minacciare le ragazze di raccontare i loro segreti si intromette nelle loro vite, nelle relazioni familiari e personali. Nella prima parte della sesta stagione abbiamo assistito alla grande rivelazione, per poi fare un salto temporale di cinque anni e ritrovare le nostre liars alle prese con un nuovo A.  

La serie è ambientata a Rosewood, una cittadina immaginaria della Pennsylvania. Al suo interno, la cittadina contiene molti luoghi principali utilizzati nella trama, come la stazione di polizia, il centro commerciale, il "Rear Window Brew" (il bar dove si ritrovano spesso le 
ragazze), il Grill, il liceo di Rosewood, il cinema e il manicomio. 

Il cast è davvero ben assortito, e tra i personaggi secondari spicca Holly Marie Combs, famosissima per aver interpretato Piper Halliwell nella serie Streghe. 
Le protagoniste principali sono: 
Spencer Hastings, sarcastica, perfezionista e ambiziosa è la più intelligente del gruppo e ha un ottimo rendimento scolastico. Durante le prime stagioni ha sofferto di crisi di ansia, panico e nervi, tanto da utilizzare farmaci e droghe in dosi pericolose. 
Aria Montgomery è l'artista del gruppo, ama la pittura, la scrittura e la letteratura. Famosa per i suoi outfit stravaganti e le mèches multicolor. 
Hanna Marin, la mia preferita. Amante della moda, dello shopping e della cucina, ha un carattere testardo e intraprendente, oltre ad essere dotata di una forte sensibilità. 
Emily Fields è la ragazza più timida e diffidente delle quattro è quella che ha sofferto di più per la scomparsa di Alison, poiché per lei la ragazza non era solo un'amica, ma qualcosa di più.
Alison DiLaurentis che conosciamo attraverso i molti flashback, ha un carattere manipolativo, egoista e arrogante. Con le sue amiche ha un buon rapporto, anche se il suo pessimo carattere tende a ripercuotersi anche su di loro. 

Mi piace molto questa serie perché oltre al mistero principale se ne aggiungono altri, non è mai niente come sembra e ogni puntata è un pezzo del puzzle che alla fine completerà il quadro! Inoltre non si può non amare queste ragazze che ad ogni misfatto anziché correre dalla polizia cercano una soluzione fai da te >_< 
Questa settima stagione mi sta entusiasmando più delle precedenti quindi vi consiglio una bella maratona 😉
Vi lascio con uno dei tanti strafalcioni della fantastica Hanna


" Jenna non può sentirci, è cieca."

domenica 17 luglio 2016

RECENSIONE Come inciampare nel principe azzurro

Buona domenica!
Oggi giornata nuvolosissima quindi niente spiaggia...ne approfitto per pubblicare la recensione dell'ultimo libro che ho letto, Come inciampare nel principe azzurro di Anna Premoli.

Titolo: Come inciampare nel principe azzurro
Autore: Anna Premoli
Casa editriceNewton Compton 
Pagine: 320
Costo: 4,40€ 

Quale ragazza non sogna di sfondare nel proprio lavoro sfruttando la possibilità di trascorrere un anno all’estero? È proprio questa la grande opportunità che un giorno si presenta a Maddison: ma l’inaspettata promozione arriva sotto forma di un trasferimento dall’altra parte del mondo, in Corea del Sud!
Maddison, però, è solo all’apparenza una donna in carriera. In realtà è molto meno motivata delle sue colleghe e per nulla attratta dall’idea di stravolgere la sua vita. Come è possibile che abbiano pensato proprio a lei, che del defilarsi ha fatto da sempre un’arte, che ha il terrore delle novità e di mettersi alla prova? Una volta arrivata in Corea, il suo capo, occhi a mandorla e passaporto americano, non le rende affatto facile adattarsi al nuovo ambiente. Catapultata in un mondo inizialmente ostile, di cui non conosce nulla, di cui detesta le abitudini alimentari e non solo, Maddison si vedrà costretta a tirar fuori le unghie e a crescere una volta per tutte. E non è detto che sulla sua strada non si trovi a inciampare in qualcosa di bello e del tutto imprevisto!

Dopo aver letto, "L'amore non è mai una cosa semplice" ho deciso di leggere qualcos'altro della Premoli, cosi girovagando tra i blog che seguo ho scoperto "Come inciampare nel principe azzurro", nonostante il titolo, che mi faceva pensare a qualcosa del genere "manuale per accalappiare" ho deciso comunque di dargli una possibilità, e ho fatto bene!
Maddison è la protagonista e la voce narrante del romanzo, all'apparenza una donna forte, determinata e in carriera, ma in realtà è una ragazza indecisa, pasticciona e davvero simpatica!
Non amo quelle protagoniste serie, brave in tutto e troppo perfette, Maddy invece è una di noi! Lei mette il tacco più alto che ha per recarsi a lavoro e rischia di cadere ogni tre per due, non ama fare sport e la domenica mattina preferisce dormire fino a tardi.
Mi ci rivedo molto in lei, a parte l'aspetto fisico, ahimè in confronto a lei sono tascabile e non ho due belle gambe lunghe e snelle, ho un debole per la pasta, per lo shopping e sono super pigra!
Con la speranza di un trasferimento a New York, decide di accettare la richiesta del suo capo ma purtroppo si ritrova catapultata dall'altra parte del mondo, a Seul...troppo per lei che, non solo non parla la lingua, ma ha anche il terrore di volare! E come se non bastasse il suo capo sarà Mark Kim, stakanovista e con un carattere decisamente incomprensibile.
Mark mi ha stregata, come d'altronde tutte le donne del romanzo, è un uomo sicuro di se, apparentemente odioso per certi aspetti ma con un lato molto umano dietro la maschera indossata a lavoro, il suo modo di fare fa intendere subito quanto in realtà Maddison sia importante e quanto invece lei non se ne renda conto.
Ho adorato alcune parti in cui, lui un secondo prima fa di tutto per farla impazzire per poi comportarsi in maniera totalmente opposta lasciandola basita!
Le avventure di Maddy sono spassose, non ne combina una giusta, dall'avere attacchi di panico in aereo ad addormentarsi sulla metro, e le reazioni di Mark sono la ciliegina sulla torta!
Ma più di tutto mi è piaciuta l'evoluzione di Maddison, al termine del libro non è la stessa donna delle prime pagine, si è messa in gioco ed è cresciuta e maturata tanto.
L'ambientazione un po' diversa dai romanzi che solitamente leggo è stata una scoperta, e mi ha fatto venir voglia di visitare la Corea!
E' un libro davvero divertente e romantico, si legge in fretta, anche troppo! Come mi è già successo per "L'amore non è mai una cosa semplice", dopo averlo terminato non ho resistito e ho riletto le parti che mi sono piaciute di più, quindi è assolutamente consigliato!

Cosa ne pensate? Vi aspetto nei commenti !





venerdì 15 luglio 2016

5 COSE CHE... 5 CITAZIONI PREFERITE DAI LIBRI

Buon fine settimana! 
Questa settimana è stata molto molto lunga e afosa! 😱
Ma bando alle ciance e parliamo dell'appuntamento con 5 COSE CHE...



La rubrica ideata da Twins Books Lovers, ogni venerdì, ogni partecipante deve scrivere una lista di cinque cose su un argomento legato al mondo dei libri, cinema e serie tv. Se volete partecipare, saperne di più e iscrivervi << QUI >>trovate il post di presentazione.

Il tema di oggi è: 

5 CITAZIONI PREFERITE DAI LIBRI 

Tema veramente difficile, perché ho una pessima memoria in fatto di citazioni, ma per fortuna le annoto sempre!


“Se tu venissi, per esempio, tutti i pomeriggi alle quattro, dalle tre io comincerò ad essere felice.Col passare dell'ora aumenterà la mia felicità. Quando saranno le quattro, incomincerò ad agitarmi e ad inquietarmi; scoprirò il prezzo della felicità! Ma se tu vieni non si sa quando, io non saprò mai a che ora prepararmi il cuore...Ci vogliono i riti." 
Il piccolo principe di Antoine de Saint- Exupéry

"Tu hai cambiato la mia vita molto più di quanto questo denaro potrà mai cambiare la tua. Non pensare a me troppo spesso. Non voglio pensarti in un mare di lacrime. 
Vivi bene.Semplicemente, vivi."
Io prima di te di Jojo Moyes

Se i vostri sentimenti sono gli stessi di Aprile ditelo ora. Il mio affetto ed i miei desideri sono immutati. Ma una Vostra parola mi farà tacere per sempre. Se invece i Vostri sentimenti fossero cambiati devo dirvelo… Mi avete stregato anima e corpo e Via amo, Vi amo, Vi amo e d'ora in poi non voglio più separarmi da voi "
Orgoglio e pregiudizio di Jane Austen 

"Mi sentivo già innamorato, ma di innamorarsi sono capaci tutti e a tutti può accadere.
Amare una persona è un’altra cosa."
Un posto nel mondo di Fabio Volo 

"Al mondo siamo in sette miliardi, eppure, per una sorta di miracolo, basta una voce, un cuore, un certo modo di vedere le cose per illuminare tutto di colpo."
La felicità delle piccole cose di Caroline Vermalle 


Ecco le mie cinque frasi...quali sono le vostre? Scrivetemi nei commenti, passerò molto volentieri! 😊

mercoledì 13 luglio 2016

W W W WEDNESDAY #10

Buongiorno!
Come procede la vostra settimana? In quanti come me attendono ansiosi le ferie? Per me manca ancora un po'...
Ma veniamo a noi, oggi è mercoledì, quindi  W W W WEDNESDAY!


What are you currently reading?


Mi è piaciuto molto lo stile di scrivere di Anna Premoli così ho deciso di leggere qualcos'altro di suo, e convinta dalle recensioni ho iniziato da pochissimo Come inciampare nel principe azzurro. Ha una bella cover, e lo trovo indicato come libro da ombrellone. 

What are you recently finish reading? 


Questo libro mi ha tenuto compagnia domenica, durante una giornata di ozio puro, e devo ammettere che mi è piaciuto molto! Adoro i libri ambientati in piccole cittadine sul mare, e questo è davvero molto carino. QUI potete trovare la recensione se vi va 😉

What do you think you'll read next? 


Non lo so! Sono decisamente ben accetti i consigli!

Invece quali sono i vostri www? Scrivetemi il link nei commenti, passerò molto volentieri 😊