giovedì 20 aprile 2017

RECENSIONE Grazie per avermi spezzato il cuore di Lauren Layne

Buongiorno cari readers!
Oggi vi parlo di un libro che si è rivelato decisamente interessante e coinvolgente, Grazie per avermi spezzato il cuore, fa parte di una duologia ed è stato preceduto da un breve racconto che dovrò assolutamente recuperare!

GRAZIE PER AVERMI SPEZZATO IL CUORE 
Serie Redemtion #1 
di Lauren Layne
Newton Compton editori 
Genere New Adult 

Trama
Quando Olivia Middleton abbandona il glamour di Park Avenue per una remota città costiera del Maine, tutti danno per scontato che l’abbia fatto per seguire il suo istinto altruista. Ma Olivia nasconde un segreto: lavorare in un’associazione che si occupa del recupero di veterani di guerra non è esattamente un atto di generosità, ma una penitenza. Il problema è che la persona che le viene affidata non è l’anziano triste e riconoscente che si aspettava di incontrare, ma un ventiquattrenne scostante che non ha alcuna intenzione di diventare lo strumento per la redenzione di Olivia. E soprattutto ha uno sguardo che paralizza.
Paul Langdon non ha bisogno che uno specchio gli riveli di non essere più il quarterback che era prima della guerra. Sa che è diventato brutto dentro e fuori e ha deciso che farà di tutto per mantenere la forma di esilio che si è auto-imposto, anche a costo di perdere la sua eredità. Ma Paul non aveva fatto i conti con la splendida ventiduenne a cui è stato affidato, e che gli ricorda fin troppo tutto quello che ha perso e che non potrà mai più avere indietro. Più lei cerca di convincerlo ad abbassare le difese che si è costruito intorno, più è difficile riuscire a tenerla a distanza…
Ora Paul e Olivia devono decidere: saranno in grado di aiutarsi a vicenda o sono perduti per sempre?


Ultimamente le cover della Newton lasciano un po' a desiderare e in questo caso mi ha totalmente depistata, la ragazza raffigurata non è assolutamente vicina alla protagonista di questa storia stupenda. 
L'immagine della ragazza seduta così mi fa pensare ad una ragazza fragile e silenziosa, racchiusa un po' nel suo mondo ma Olivia Middleton non è proprio un tipo timido e riservato, al contrario è una ragazza vivace, viziata e dalla vita ha praticamente tutto, un fidanzato perfetto, un lavoro assicurato nell'azienda di famiglia, tanti soldi per lo shopping e tante amiche per gli aperitivi. Ma l'avere tutto dalla vita non le impedisce di commettere un grave errore, doloroso per lei e per le persone a cui tiene, e per porvi rimedio decide di mollare tutto e rifugiarsi nel Maine, per svolgere un lavoro che le permetta di sentirsi utile ed espiare le sue colpe, assistere un veterano di guerra.

Definire Paul Langdon un paziente da curare e assistere non è corretto perché non sono le cicatrici che gli attraversano e deturpano il viso e corpo, ne la gamba che si ostina a non riabilitare a dover essere curate ma è la sua anima ad essersi ferita in Afganistan, ciò che ha vissuto lo ha segnato più di ogni singolo segno sul suo corpo statuario, è morto dentro ed ogni giorno che trascorre isolato dal mondo non è altro che un giorno in meno da vivere.


“Potrebbe farti bene ricordare che, anche se non hai lo stesso aspetto o non ti muovi nello stesso modo, sei sempre la stessa persona».
Peccato che non sia così. Neanche minimamente. Le cicatrici peggiori non sono quelle che vedo nello specchio e, almeno per una volta, vorrei che questo vecchio bastardo cercasse di capirlo.”

In Paul è come se vivessero due personalità, l'uomo premuroso e gentile che dopo l'incontro con Olivia vorrebbe ricominciare da zero, prendere coraggio ed affrontare il mondo e l'uomo burbero che pur di non cedere alla voglia di ricominciare tenta di allontanare a tutti i costi la donna che gli permette di essere felice, diventando crudele, cattivo e senza scrupoli.

Questa volta credo che sarebbe stato giusto mantenere il titolo originale del romanzo, Broken, perché Paul è davvero spezzato nel profondo, e alcuni momenti sono emotivamente molto forti e riescono davvero a smuovermi qualcosa dentro.
Attraverso una storia d'amore e di rinascita l'autrice è riuscita a farmi riflettere sul vero senso della vita e sulle cose veramente importanti, spesso dimentichiamo che c'è gente che lotta per sopravvivere e che ci sono uomini e donne che rischiano la loro vita ogni singolo giorno. Davanti a tutto ciò come può un uomo rimanere "intero"?


“Da qualche parte dentro di me c’è un demone che mi dice che la deluderò. Che la distruggerò. Per la prima volta dopo l’Afghanistan, però, respingo quel pensiero. Per la prima volta, mi concedo di credere che il mio passato, le mie cicatrici non mi definiscano.”

Assolutamente consigliato e merita il massimo dei voti.


*****
5 stelle

8 commenti:

  1. Wow addirittura il massimo Lucia?
    Allora devo segnarmelo subito! Sembra una di quelle storie che potrebbero piacermi.
    Quanto sono daccordo con te sulle cover, sono proprio furvianti delle volte e secondo me sbagliano proprio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si Susy! Questo libro mi ha davvero colpita e a differenza della cover è davvero un libro particolare...fammi sapere cosa ne pensi!

      Elimina
  2. Ciao!!
    Concordo con Susy!! Il massimo delle stelline??
    Io neppure l'avevo notato questo libro!!
    Rimedio subito e me lo segno: onestamente sia la trama che la recensione mi incuriosiscono moltissimo!! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Jasmine! È un libro che mi è davvero piaciuto tanto, si è meritato il massimo :D Fammi sapere cosa ne pensi allora :-)

      Elimina
  3. Ciao Lucia, ma sai che il primo a me non è piaciuto?La tua recensione, però, mi ha spinta a dare un'opportunità al secondo e sono d'accordo con te sul discorso copertine. Ho visto anche che stai leggendo l'ultimo della Hart, sono curiosa di sapere la tua opinione :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il primo non l'ho letto ma ne ho sentito parlare bene, mentre questo mi è piaciuto tantissimo, ho adorato i personaggi e la storia. Ho invece appena terminato quello della Hart...presto pubblicherò la recensione :-)

      Elimina
  4. Ciao Lucia:)
    Ho questo libro nel mio kobo circa da quando è uscito, ma ancora non gli ho dato precedenza perché mi tiravano di più altri romanzi. Ma cavolo, dalle tue parole e dal tuo generoso giudizio deduco che ho fatto una cavolata haaha Recupererò al più presto!! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Nicky! A me ha incuriosito la trama e quindi ho deciso di dargli una possibilità e ne sono stata davvero contenta perché mi è piaciuto molto, immagino si sia capito ormai :D
      Fammi sapere appena recuperi cosa ne pensi :-)

      Elimina

Se ti va lascia un segno del tuo passaggio, mi farebbe piacere sapere cosa pensi! ♥