lunedì 13 giugno 2016

RECENSIONE La ragazza del treno

Buon inizio settimana a tutti! 
Eccomi qui! Sono stata un po' assente durante questo fine settimana, ma ho letto e quindi posso scrivervi una recensione! Oggi vi parlerò de "La ragazza del treno" di Paula Hawkins. 

Titolo: La ragazza del treno 
Autore: Paula Hawkins
Casa editrice: Piemme
Pagine: 306
Costo: 19,90€

La vita di Rachel non è di quelle che vorresti spiare. Vive sola, non ha amici, e ogni mattina prende lo stesso treno, che la porta dalla periferia di Londra al suo grigio lavoro in città. Quel viaggio sempre uguale è il momento preferito della sua giornata. Seduta accanto al finestrino, può osservare, non vista, le case e le strade che scorrono fuori e, quando il treno si ferma puntualmente a uno stop, può spiare una coppia, un uomo e una donna senza nome che ogni mattina fanno colazione in veranda. Un appuntamento cui Rachel, nella sua solitudine, si è affezionata. Li osserva, immagina le loro vite, ha perfino dato loro un nome: per lei, sono Jess e Jason, la coppia perfetta dalla vita perfetta. Non come la sua. Ma una mattina Rachel, su quella veranda, vede qualcosa che non dovrebbe vedere. E da quel momento per lei cambia tutto. La rassicurante invenzione di Jess e Jason si sgretola, e la sua stessa vita diventerà inestricabilmente legata a quella della coppia. Ma che cos’ha visto davvero Rachel?

Questo libro, e voi che amate leggere sapete, è stato lanciato quasi un anno fa ed è stato il caso editoriale dell'anno, ma non mi ha mai attratta a tal punto da acquistarlo. 
Qualche giorno fa è finito tra le mie mani per caso, lo stavano leggendo in famiglia e allora ho pensato...perché no? 
Il romanzo ha inizialmente due voci narranti, la prima è di Rachel che viaggia in treno ogni giorno, che fantastica osservando le case dal finestrino, in particolare su una coppia che vede spesso in veranda, l'uomo e la donna sono tutto ciò che a lei è stato tolto, perché Rache è divorziata e per affrontare tutto questo beve. Quando dal finestrino, vede qualcosa che la sconvolge ecco che entra in gioco la seconda voce narrante, Megan, la donna di quella coppia sulla quale lei ha fantasticato per mesi. 
A metà del romanzo, si aggiunge una terza voce narrante, Anna, la nuova moglie di Tom, ex marito di Rachel. 
Cosi ci troviamo al centro di un mistero, raccontato da tre donne diverse tra loro ma anche molto simili, fragili e problematiche, ingredienti perfetti per un thriller femminile. Ho trovato molto affascinante la storia di Megan e l'evoluzione del suo personaggio. 
La narrazione però procede un po' a rilento e vi sono alcuni punti statici, ci sono molti presupposti per rendere la storia più accattivante ma sono stati un po' trascurati, e ciò che mi ha lasciata perplessa è la rapidità con la quale il romanzo sia giunto a conclusione, scene molto veloci e con poca suspense che chiudono il cerchio e ci portano all'ultima pagina. 
Non mi sento di sconsigliarlo, ma forse chi ama il genere ricerca molta più azione e suspense. 

E voi lo avete letto? Vi aspetto nei commenti! 


12 commenti:

  1. Non l'ho letto ma ne ho sentito parlare molto, dovrebbe uscire il film con Emily Blunt che mi piace molto come attrice, vedrò di leggerlo subito prima di vedere il film penso!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono curiosa di sapere cosa ne pensi! Anche io vorrei vedere il film...vedremo :-)

      Elimina
  2. Sono stata molto delusa da questo libro, spero che il film riesca meglio, cosa che capita di rado, ma vedremo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti capisco, mi aspettavo qualcosa in più da questo libro...aspettiamo il film!

      Elimina
  3. Ho letto il romanzo l'anno scorso: devo ammettere che mi ha preso, però nel complesso l'ho trovata una storia un po' banale, con pochi personaggi, il cui esiguo numero ha reso più semplice identificare il colpevole

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo con te, non è male come romanzo ma è un po' banale

      Elimina
  4. Non so da quanto questo libro aspetta di essere letto nel mio kindle, prima o poi lo leggerò! Anche se dalla tua recensioni non mi sento invogliata :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi dispiace! Magari leggendolo ti piacerà di più ;-)

      Elimina
  5. Sto leggendo troppe recensioni un po' "così" di questo libro, che da come era stato pubblicizzato sembrava dovesse essere un capolavoro!
    Mi sa che faccio passare avanti altre letture, per il momento...
    Ti va di divertirti con un Blog Tour + Giveaway? In palio una copia della mia nuova novella per la Triskell Edizioni, qui:
    http://evapalumbo.blogspot.it/2016/06/blog-tour-non-e-colpa-della-gravita.html
    Ti aspetto, ciao!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo che sia stata proprio la pubblicità il problema, si inizia a leggere questo libro pieni di aspettative e si rimane un po' perplessi, ma tutto sommato è stata una piacevole lettura. Passo subito a leggere il post, sono molto curiosa!

      Elimina
  6. Ho letto anch'io questo thriller e devo confessare che non mi ha entusiasmata. Non credo di vedere il film, la storia ha perso l'alone di mistero che l'avvolgeva. Un saluto :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! Siamo in molti a pensarla cosi!Io proverò a guardarlo, chissà...! :-)

      Elimina

Se ti va lascia un segno del tuo passaggio, mi farebbe piacere sapere cosa pensi! ♥